sabato 21 luglio 2012

Tiffany e Louis Vuitton.

Non so da dove iniziare. Che giornata ieri!
Nel pomeriggio sono uscita con il mio BF e mia suocera, perchè il mio ragazzo aveva un disperato bisogno di maglie nuove. Purtroppo però non ha comprato la maglia che più mi piaceva, verde fotonica, perchè non gli stava bene.
Mentre passeggiavamo per il centro ci siamo imbattuti in una gioielleria, che tra le altre cose vendeva Tiffany. Non vi nascondo che sono stata molto sorpresa, perchè pur non essendo una grande fan del brand sapevo che tutti i miei amici quando dovevano comprare qualcosa da Tiffany la ordinavano da Internet o se la facevano comprare da qualcuno di Milano o Firenze. 
Nonostante questo, siccome il tempo era poco, ci siamo dovuti muovere perchè mia suocera voleva tanto vedere la Louis Vuitton che avevo adocchiato. Dal momento che non era più esposta in vetrina, Paola decide di entrare nel negozio. Benchè non stessi benissimo capendo perchè e per come, presa dall'entusiasmo di entrare finalmente in quel negozio mi sono fatta trascinare, e sono entrata.
Pochi secondi dopo Louis Vuitton diede un calcio alla mia borsa leopardata di Oviesse.

Tornati alla realtà, (per modo di dire visto che ero completamente in estasi e pensavo a tutte le combinazioni di outfit con la LV) abbiamo dovuto aspettare Paola, che era andata a fare un servizio per sua figlia Gaia. Non vi nascondo che mi sono completamente annoiata, perchè stavo morendo di sete e Paola non tornava mai. Per fortuna però dopo venti minuti Paola è tornata e sono riuscita a non morire di sete: a diciotto anni sarebbe stato veramente triste.


A fine serata il mio ragazzo estrae dalla tasca del suo pantalone di jeans un pacchetto a forma di cuore con un nastrino verde. L'avrei voluto uccidere: oggi facciamo dieci mesi e io non ero riuscita a trovare il tempo di andare in centro a prendergli il regalo che avevo pensato. Tornando al pacchetto, con mia grande sorpresa scopro che era proprio il ciondolo di Tiffany che avevo visto nella vetrina della gioielleria!
E' inutile stare a raccontare quanto io mi senta fortunata ad avere un ragazzo così, perchè per quanto mi possa sforzare comunque non renderei l'idea. E pensare che, quello stronzo, non voleva neanche che aprissi il regalo davanti a lui, e io come la scema ci sono cascata.
Ma per fortuna ho ancora modo di vendicarmi. :D


ps. anche il mio ragazzo ha un blog!

Nessun commento:

Posta un commento