lunedì 16 luglio 2012

Top 5 della casa.

Siccome ieri non avevo niente da fare ho deciso di scattare cinque foto di angoli/cose che mi piacciono, e cinque foto di cose che non mi piacciono della mia casa.
Spero che non ridiate dei miei scatti, perchè alle tre e mezza, quando ho scattato le foto, faceva veramente troppo caldo. Infatti quando un fotografo scatta si deve muovere per cercare l'inquadratura migliore, ma io proprio non ce la facevo più e di piegarmi e muovermi non ne volevo sapere: perciò alle ultime foto ho impostato la Canon (550D) in live view (non odiatemi) e ho scattato molto superficialmente. Spero che questo caldo finisca presto!
Tornando alle foto, data l'assenza di GUSTO e STILE in mia madre, è stato molto più facile trovare cose orribili (c'era l'imbarazzo della scelta, ho dovuto depennare alcune cose dall'elenco) in casa che trovare le cose passabili (che infatti non erano scelte di mia madre, ma sono regali e elementi architettonici della casa).


TOP 5 DELLO SCHIFO
1) Il pavimento. 

2) I colori dei muri della cucina. 
Mi veniva da piangere quando li vidi.

3) Una scomodissima, fastidiosa e inutile tenda tra la cucina e la veranda. 
Ogni volta che devo passare mi devo fare spazio, e ne ha messa una anche sul balcone della mia camera, ovviamente senza chiedermi niente.
 

4) Un ripostiglio in veranda tanto brutto quanto utile.

5) Questo cestino non è qui per la sua bruttezza, ma per la sua scomodità. Ogni volta che sollevo il coperchio (che mia madre si ostina a non voler buttare) fa un casino bestiale.

TOP 5 DELL' ACCETTABILITA'

 1) Un salvadanaio a forma di Empire State Building,
 portato da mio nonno quando da giovane andò a New York.

2) La colonna portante in salone. 
Mi piacciono le colonne. 

3) Un tavolo basso utile per poggiarci sopra i piedi quando vediamo i film. (LOL)

4) L'insieme di controsoffitto e colonna, in salone.

5) Il mobile della cucina.




Nessun commento:

Posta un commento