domenica 30 settembre 2012

Chieti

La facoltà di lettere 
Giovedì mattina mi sono svegliata alle sette (come non accadeva da tanto tempo) e sono andata con il mio ragazzo e mia suocera a Chieti, per prendere i moduli a lui necessari per effettuare il trasferimento dalla facoltà di psicologia di Chieti a quella di Bari*

Ovviamente siamo andati e tornati in giornata, e il sottofondo del viaggio sono stati i CD degli Oasis che lui mi ha regalato in occaisone del nostro anniversario. Per questo breve viaggio ho indossato i soliti shorts neri e la mia nuova fissazione, la canottiera di Zara in stile vegetato (o come è comunemente chiamato "militare"), con borchie nere sulla spalla (questo mi permette di abbinare borchie dorate e borchie argentate) con converse nere borchiate. A Chieti il tempo era piacevolmente fresco, con tanto di nuvoloni, una cosa che noi tre abbiamo apprezzato soprattutto perchè a Bari si muore ancora di caldo! 

Dopo aver preso il numero per parlare con la segreteria degli studenti, dato che il nostro turno era circa 120 numeri dopo, mia suocera e Giuseppe mi hanno fatto da ciceroni nell'Università (veramente carina, altro che Università di Bari) e in particolare io e Giuseppe abbiamo apprezzato il tratto riparato vicino l'orto botanico dove ci siamo sdraiati per goderci un pò di fresco. Appena ho letto che l'Università di Chieti tra dedicata a D'Annunzio (il mio dieci in italiano), ho realizzato che eravamo vicino Pescara, la sua città natale, dove è presente anche una sua casa-museo. Mi sarebbe piaciuto andarci e visitarla, ma purtroppo la cosa non era fattibile per questioni di tempo. 

Quando abbiamo poi ritirato i moduli che ci servivano per il nulla osta/rinuncia agli studi siamo andati a mangiare alla vicina Ikea, che tra l'altro si vede dall'autostrada. Non abbiamo potuto evitare di fare un minigiro per vedere qualche mobile, e ovviamente io avrei voluto comprare tantissime cose: tradirei la moda con l'arredamento. Come dico da tanto tempo, appena avrò un pomeriggio libero voglio andare all'Ikea di Bari a farmi un giretto. Penso di proporre la cosa ad Alba, visto che lei studia disegno industriale a Bari. 
Siamo poi tornati a casa, dopo mi aspettavano la scuola guida e il gladiatore, come vi ho raccontato in questo post. :)


*spiega meglio il mio ragazzo.



Un capello
Il cucciolo-cuore bellissimo
Dettagli del look
Matita sbavata :c

Nessun commento:

Posta un commento