sabato 17 agosto 2013

10 reasons why you should write correctly.



Yesterday I was hanging out on Twitter when I saw a tweet from Mario Balotelli which was gramatically wrong. In that way I had the idea for today's post.


Here are ten reasons why you should write correctly.

  1. There's no limit in internet like the one there used to be in text messages, so you have no excuse to save money!
  2. The amount of time you save when you shorten words is really small;
  3. Writing means doubting: pay attention and don't miss the opportunity to learn new things!
  4. The least effort.. the worst achievement! If you write things wrong you may be classified like ignorant (which is what happened with Balotelli); on the contrary if you write things correctly it will help you to be classified like well educated;
  5. The rules of a language are studied and stated by literary men. If you have any doubt google it!
  6. You might be ashamed when in a few years you will see the way you used to write!
  7. Tbh I never read wut is written in this way. I hate it and I think is so unhaestetic;
  8. Is it cool to shorten words, to put too much ellipsis and to avoid punctuation? I hope not and if I am wrong just know that correctness in more chic.
  9. There won't always be a teacher to tell you your mistakes: learn to learn things by yourself!
  10.  Write in the right way! Don't stand by the wrong side and avoid criticism.
---------------

Ieri stavo perdendo tempo su Twitter quando mi sono imbattuta in un tweet di Mario Balotelli con relativo rimprovero dell'utente (in foto). Mi è venuta quindi l'idea per il post di oggi.
Ecco dieci motivi per cui scrivere correttamente. Ovviamente non prendetemi troppo sul serio e considerate che siete sul blog di una ragazza che studia lettere all'università!! :)


  1. Su Internet non c'è il limite di 160 caratteri come negli sms, potete quindi scrivere quanto vi pare! La scusa del risparmiare il costo di un sms non regge più!
  2. Il risparmio di tempo prodotto quando evitate di battere qualche carattere in più é veramente minimo;
  3. Scrivere significa farsi venire dubbi: 'Con la i o senza i?', ' Staccato o attaccato?' Scrivendo abbreviato o ponendo poca attenzione in quello che scrivete rischiate di mancare l'opportunità di imparare nuove regole e trasmetterle a chi vi legge!
  4. Minimo sforzo.. minimo risultato! Leggere "orrori" vi farà classificare come ignoranti (vedi il caso di Balotelli). Al contrario una scrittura più attenta contribuirà a dare di voi l'immagine di persona di cultura;
  5. Le regole dell'italiano vengono esaminate, discussse e decretate dall'Accademia Della Crusca. Avete dubbi e siete troppo pigri per consultare il dizionario? Cercate su gooogle o chiedete!
  6. Casomai doveste passare al partito della difesa della lingua italiana vi vergognerete del modo in cui scrivevate prima;
  7. E' più forte di me: non leggo qll k è scrtt cs perchè mi dà sui nervi e lo trovo assolutamente antiestetico.
  8. E' una moda scrivere abbreviato, eccedere con i puntini di sospensione, limitare o ignorare completamente la punteggiatura? Io spero di no, e se mi sbaglio sappiate che la scrittura attenta é più chic!
  9. Premesso che nessuno è esente dagli errori di grammatica, nella vita non ci sarà sempre la professoressa di italiano pronta a farvi notare gli errori che commettete: siate autosufficienti!
  10. Non mettetevi nella condizione di essere ripresi dai perbenisti rompiscatole come la sottoscritta. Scrivere scorrettamente per scelta significa mettersi dalla parte del torto: evitate.

Nessun commento:

Posta un commento