giovedì 22 agosto 2013

Be indipendent

Anna Wintour

Not because a woman is single she must stay at home complaining about how much she misses her boyfriend: last night I could choose between staying at home because it would have been impossible to move around the city or going out even if I had no idea about how I could get back home.


I chose the second one.
I had to meet my friend Francesca at 8pm at the station downtown, but she missed the train and she got there one hour and a half later, so I found myself wandering when every store was closing in a bad area of my town. Anyway Francesca succeded in getting there and we had dinner together. Later on, around 11pm, I went to my friend's birthday at Lungomare, because today is its birthday so he uncorcked some 
champagne. He took me home then. :)

Despite the troubles I managed to get home safely and I had a very good time. Anyway I still think that this world isn't still self sufficient women-proof. For example a couple of weeks ago I was in a store downtown and the shop assistant didn't allow me to go to the dressing room because I had more than five pieces of clothes, so she asked: "Give what you can't bring to the dressing room to a friend."
Why in the modern society it must be so easy to think that a girl is always with another person? Do boys need to go shopping necessarily with a partner?
We are living in 2013: let's get over the slums' subculture. Women are indipendent and strong.

PS. I've changed the URL so remember to re-follow this blog on BLOGLOVIN!

-------

Ho pensato che non perchè una donna è da sola deve restare chiusa in casa a sentire la mancanza del ragazzo: ieri sera potevo scegliere di restare a casa perchè muovermi sarebbe stato complicato oppure di andare in centro senza avere una minima idea di come tornare a casa in notatta.
Ho scelto la seconda opzione.
Avevo appuntamento con la mia amica Francesca alle 20:00 e invece lei, avendo perso il treno, si è presentata ben un'ora e mezzo dopo e io mi sono ritrovata sola vicino la stazione di Bari quando tutti i negozi chiudevano! Ad ogni modo poi Francesca è arrivata e abbiamo cenato insieme, e verso le 11 sono andata alla festa del mio amico Marco, perchè oggi è il suo compleanno e a mezzanotte avrebbe stappato sul Lungomare di Bari. E' stato lui poi che mi ha accompagnata a casa. :)

Nonostante i vari 'inghippi' di ieri sera sono riuscita a tornare a casa sana e salva e ho passato una bella serata. Continuo a pensare però che questo mondo non sia ancora sufficientemente a prova di donna autonoma. Vi basti pensare, per esempio, che qualche settimana fa ero da sola a fare shopping e la commessa di Tezenis di via Sparano a Bari non mi ha fatto entrare in camerino perché avevo più di cinque capi, e mi ha detto: "Devi lasciarli ad un'amica."
Perché nella società moderna deve essere automatico pensare che una ragazza è sempre accompagnata?  I ragazzi hanno bisogno di essere accompagnati quando devono comprarsi qualcosa? 
Siamo nel 2013: superiamo i luoghi comuni della sottocultura dei bassifondi. Le donne sono indipendenti e forti.

PS. Ho cambiato l'URL recentemente quindi ricordate di ri-seguirmi su bloglovin!

2 commenti: